Raccolta record in Europa ad aprile per una star degli hedge

Bridgewater Pure Alpha di Ray Dalio in un mese ha visto entrare 1,3 miliardi di euro dal Vecchio Continente. Prosegue la rotazione degli investitori dai bond governativi ai corporate ed emergenti
15/06/2016 | Massimo Morici

Se nel mese di aprile la raccolta netta dei fondi comuni in Europa si è mantenuta in positivo, 14,5 miliardi di euro verso i fondi di lungo termine, un dato comunque in calo del 45% dalla corsa ai fondi di marzo, il  mese di maggio potrebbe riservare una doccia fredda agli asset manager.  Lo scrivono gli esperti di Broadridge nella nota di commento ai dati sui flussi mensili dell’industria europea dei fondi comuni, ricordando che a spingere a ritirare i capitali investiti nei fondi a maggio (la rielaborazione definitiva dei dati sarà disponibile a luglio) potrebbero essere stati lo spettro della Brexit, il referendum sulla permanenza del Regno Unito nella Ue che si terrà il 23 giugno, e l’incertezza riguardo la tempistica dei prossimi rialzi dei tassi della Fed.

I fondi attivi comunque ad aprile hanno attratto il 60% dei flussi netti, mentre gli Etf e i fondi indicizzati hanno visto entrare 5,7 miliardi di euro nel corso del mese. Aprile è stato un altro buon mese in termini di raccolta per i fondi obbligazionari, dove è continuata la rotazione dai bond governativi verso i segmenti più rischiosi, come i corporate bond e il debito dei paesi emergenti. Nel mese di aprile hanno subito deflussi, invece, i fondi high yield USA (-1,9 miliardi di euro). Ma i riscatti hanno riguardato soprattutto i fondi azionari (-10 miliardi), in particolare i prodotti focalizzati sulle Borse europee e sul Giappone, mentre quelli che investono nelle Borse emergenti hanno visto entrare 2,7 miliardi nello stesso mese.

I fondi multi-asset continuano a registrare flussi di segno positivo, soprattutto i prodotti alternativi. Non a caso tra i prodotti più venduti in Europa, si piazza una firma degli hedge fund: Bridgewater Pure Alpha Strategy 18% Volatility (circa 30 miliardi di dollari in AUM) gestito da Bridge Associates della star degli “hedge” Ray Dalio, che che ha raccolto 1,3 miliardi di euro ad aprile nel Vecchio Continente. Davanti, troviamo due prodotti europei: il multi-asset di Nordea, Nordea 1 - Stable Return Fund (+1,4 miliardi), e il fondo obbligazionario di Credit Suisse, CS Nova (Lux) Fixed Maturity Bond Fund 2019 (1,7 miliardi di euro).

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.