Morgan Stanley IM lancia un fondo sulle A-shares cinesi

Precedentemente disponibile solo per gli investitori istituzionali, è ora disponibile all'interno della sicav lussemburghese
10/05/2018 | Massimo Morici

Morgan Stanley Investment Management ha lanciato il fondo Morgan Stanley Investment Funds (MS INVF) China A-shares all’interno della Sicav Lussemburghese ed è disponibile alla sottoscrizione in Italia. Precedentemente disponibile solo per gli investitori istituzionali nella versione a loro dedicata, il fondo della Sicav mira a trarre vantaggio dalle anomalie di prezzo e dalle inefficienze del mercato A-shares cinese. Il team d’investimento cerca di perseguire questo obiettivo attraverso la costruzione di un portafoglio high-convinction, selezionando società di elevata qualità che possono essere in grado di crescere più velocemente rispetto al complessivo incremento del PIL, di aumentare la loro quota di mercato, di mantenere o migliorare il loro margine di profitto.

Il risultato è un portafoglio concentrato che include tra i 25 e i 40 titoli, tra i quali ci sono le società cinesi che il team di investimento ritiene siano le più importanti ora o lo possano essere in futuro. Gary Cheung, lead portfolio manager basato a Hong Kong, ha commentato: “Crediamo che la Cina, da mercato guidato da investimenti ed export, si trasformerà in un’economia trainata maggiormente da consumi e servizi. Riteniamo che l’esposizione al mercato A-shares si rivelerà fondamentale per gli investitori che desiderano sfruttare questo processo di crescita”.  MSIM ha gestito portafogli China A-shares sin dal 2006 e vanta un’esperienza negli investimenti in Asia dal 1986. Il team gestisce circa 1,2 miliardi di dollari nella strategia China A-shares, attraverso una serie di diversi portafogli e un fondo comune di investimento statunitense di tipo chiuso.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.