PIR, ad agosto raccolta ancora in rosso

Il settore registra il terzo mese consecutivo di deflussi. Secondo le stime dell’Osservatorio di Plus24, da inizio anno il saldo è negativo per 214 milioni di euro
28/09/2020 | Paola Sacerdote

Non si arresta il trend negativo dei piani individuali di risparmio, che chiudono in rosso per il terzo mese consecutivo. Come rileva l’Osservatorio PIR di Plus24, l’inserto de Il Sole 24 Ore,  infatti, nel mese di agosto i PIR hanno visto deflussi per 18,5 milioni di euro, in controtendenza rispetto all’andamento molto positivo dell’industria del risparmio gestito, che ha invece registrato nel mese una raccolta robusta, pari a 6,9 miliardi di euro.

 

Con il dato negativo di agosto peggiora ulteriormente il saldo da inizio anno della raccolta dei 59 prodotti monitorati dall’Osservatorio di Plus 24, che secondo le stime si attesta complessivamente a -214 milioni di euro. La performance negativa dei PIR è in parte imputabile all’andamento negativo di Piazza Affari, che, come prosegue Plus24, “non incoraggia l’investimento in generale sul mercato italiano e, in particolar modo, sul segmento delle piccole e medie realtà imprenditoriali”.  Da inizio anno il bilancio degli indici di Piazza Affari è pesantemente in rosso: il Ftse Mib segna -19,5%, l’indice delle mid cap -15,9%, quello delle small cap -17,1% e l’Aim -14,8%, e in un contesto difficile e incerto come quello attuale fare previsioni sulle ulteriori ripercussioni della pandemia sull’economia nei prossimi mesi risulta un esercizio molto complesso.

 

Allargando l’orizzonte temporale, nonostante le pesanti performance di Borsa del 2020, da inizio 2019 il bilancio dei PIR è tuttavia positivo. A guidare la classifica dei rendimenti troviamo ancora una volta Anthilia Small Cap, con un saldo di +53,5% (+26% da inizio 2018), seguito da Arca Economia Reale Equity Italia con +24,9% (+8,2% da inizio 2018) e da Symphonia Small Cap Italia con +21,3% (+3% dal 2018). Al fondo della graduatoria delle performance da inizio 2019 troviamo invece Consultinvest Risparmio Italia (-3,4%), Mediolanum Flessibile Futuro (-1,39%) e Mediobanca Mid&Small Cap Italia (-1%). In termini di raccolta, riporta ancora Plus24, ad agosto le società che hanno incassato di più sono state Banca Generali e Credit Suisse con un saldo rispettivo di 1,5 milioni di euro, seguite da Mediolanum con 1,4 milioni e Arca con 1,3 milioni.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.