Fondi in Europa: ecco i best performer

Il report mensile di Refinitiv evidenzia chi sono state le società di gestione che hanno ricevuto maggiori afflussi.
20/10/2020 | Marcella Persola

Le incertezze legate alla gestione della seconda ondata di Covid-19 non si sono ancora fatte sentire in Europa. Nel mese di settembre infatti, seppure la volatilità sia tornata sui mercati, gli investitori hanno continuato a investire sui fondi comuni e sugli ETF. Questa è la fotografia che emerge dal report mensile di Refinitiv che analizza l’andamento dei fondi comuni. In dettaglio la raccolta netta globale è stata pari a 38 miliardi con la categoria azionaria che risulta tra quelle che ha generato maggiori afflussi (26,4 miliardi).

 

L’azionario globale resta anche nel nono mese dell’anno una delle best performer a livello di raccolta nella categoria dei fondi a lungo termine, considerato anche che il contesto è caratterizzato da uno scenario di bassi tassi di interesse per un lungo tempo, e i massicci interventi delle banche centrali che dovrebbe innescare una crescita a livello globale.

 

 

Tra le società di gestione BlackRock è quella che ha generato gli afflussi maggiori con 17,1 miliardo di raccolta, seguita da Man Investments (3,9 miliardi) e Bnp Paribas AM con 3 miliardi di flussi. Il prodotto più collocato nel mese invece è Aviva Investors Global Sovereign Bond Zh GBP con 900 milioni di flussi in ingresso.

 

Per Detlef Glow, responsabile Lipper della ricerca EMEA presso Refinitiv, commenta: " Anche se i mercati azionari globali hanno risentito di una certa volatilità, gli investitori sono tornati ai fondi comuni di investimento a lungo termine perché si aspettano che i massicci pacchetti di stimolo delle banche centrali e dei governi a livello globale mantenessero bassi i tassi di interesse e favorissero la crescita economica globale nonostante le imminenti incertezze di una possibile seconda ondata di COVID-19 in Europa".

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.