Lombard Odier: un fondo azionario globale a impatto

Il Natural Capital che permette di investire in aziende pubbliche che fanno leva sul potere rigenerativo della natura
16/11/2020 | Redazione Advisor

La natura conta. Lo sa bene Lombard Odier che lancia un nuovo fondo azionario globale proprio su questo tema: il Natural Capital.

La nuova strategia permette di investire in aziende pubbliche che fanno leva sul potere rigenerativo della natura. Direttamente ispirato da Sua Altezza Reale il Principe di Galles e sviluppato in collaborazione con la Circular Bioeconomy Alliance, istituita nell’ambito della Sustainable Markets Initiative promossa dal Principe stesso. La Circular Bioeconomy Alliance, di cui Lombard Odier è membro fondatore, mira a trainare il cambiamento verso un’economia dall’impatto positivo sul clima e sulla natura, proponendo agli investitori soluzioni di investimento sostenibili.

 

Si parla sempre più spesso di ambiente e di come preservare la natura che ci circonda. Si tratta di creare una forma di industria molto più snella, o, in altre parole, di un uso più efficiente delle risorse, di un cambiamento nel nostro modello di consumo e dell’introduzione di strategie a zero sprechi.

Questa profonda metamorfosi del nostro quadro economico lineare in un nuovo modello circolare è innanzitutto trainata dalla creazione di valore e da una migliore economia. La strategia Natural Capital, si va ad affiancare alla strategia di transizione climatica lanciata a inizio anno da Lombard Odier che mira a sostenere il passaggio a un modello economico che si definisce CLIC™, una economia circolare, snella, inclusiva e pulita (Circular, Lean, Inclusive e Clean).

 

Il portafoglio high-conviction di 40-50 aziende si concentra esplicitamente sulla fucina dell’innovazione nelle aziende quotate in borsa, di piccole e medie dimensioni, in Nord America, Europa e Asia. La strategia è incentrata sull’identificazione di aziende già profittevoli e ben posizionate per sfruttare queste quattro inarrestabili opportunità di crescita: bioeconomia circolare, efficienza delle risorse, consumo orientato al risultato e strategia zero sprechi. 

 

Sua Altezza Reale, il Principe di Galles ha commentato: “Dobbiamo accelerare i nostri sforzi e porre le basi per un futuro sostenibile radicato in un nuovo modello economico - in altre parole, una bioeconomia circolare che metta la natura e il ripristino del capitale naturale al centro dell’intero processo. Costruire un futuro sostenibile è, infatti, il principale driver di crescita del nostro tempo. Se vogliamo guidare la crescita economica globale, è indispensabile valorizzare e investire nel nostro capitale naturale. Per questo motivo sono enormemente fiero di vedere che, nell’ambito della mia Sustainable Markets Initiative, i membri della Circular Bioeconomy Alliance stanno lavorando fianco a fianco per sostenere la strategia del capitale naturale sviluppata da Lombard Odier”.

 

Hubert Keller, managing partner di Lombard Odier Group e CEO di Lombard Odier IM, ha concluso: “L’industria degli investimenti, che rappresenta 120 trilioni di dollari di capitale, avrà sempre la ricerca dei rendimenti come obiettivo primario. Oggi alcune delle opportunità di rendimento più convincenti risiedono nella transizione verso un modello economico più sostenibile, mettendo la transizione climatica e la natura la centro. Ecco perché stiamo lanciando la prima strategia Natural Capital, ispirata da Sua Altezza Reale, il Principe di Galles e in collaborazione con la Circular Bioeconomy Alliance. Investendo in aziende che allineano i loro modelli di business al concetto di Valorizzazione o Conservazione della Natura, la nostra strategia Natural Capital ha individuato un’opportunità di investimento inesplorata - un’opportunità che riteniamo possa offrire forti ritorni agli investitori e contribuire ad accelerare la transizione verso un’economia più sostenibile.”

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.