Raccolta PIR, inversione in vista?

A maggio i deflussi si sono ridotti a 0,8 milioni di euro, rispetto ai 57 milioni del mese precedente. I dati dell’Osservatorio di Plus24
21/06/2021 | Paola Sacerdote

Potrebbe essere vicina un’inversione del trend per la raccolta dei Piani individuali di risparmio, che per la prima volta nell’ultimo anno chiude un mese con un risultato quasi in parità. Secondo i dati dell’Osservatorio di Plus24, l’inserto del Sole 24 Ore, a maggio i deflussi dai PIR si sono infatti fermati a soli 0,8 milioni di euro, dopo le fuoriuscite per 57 milioni ad aprile e per 67 milioni a marzo. L’ultimo mese positivo è stato maggio 2020, con una raccolta pari a 22 milioni di euro, mentre il saldo annuale si attesta a -470 milioni.

 

Nel contempo, come evidenzia ancora l’Osservatorio di Plus24, proseguono molto positive le performance di questi prodotti: dal 2019 a oggi il 38% degli strumenti PIR ha generato un rendimento superiore al 40%, con punte del 107% messe a segno da Anthilia Small Cap Italia, del 77,2% da Arca Economia Reale Equity Italia, e del 66% da Symphonia Azionario Small Cap Equity Italia. Positivo il bilancio in termini di performance anche allungando l’orizzonte temporale di analisi: da inizio 2020 il 61% dei prodotti ha registrato rendimenti a due cifre, con in testa alla classifica Arca Economia Reale Equity Italia (+41,6%), seguito da Anthilia Small Cap e Symphonia Azionario Small Cap, rispettivamente con performance pari a +40,3% e 35,2%.

 

Venendo ai dati di raccolta, al primo posto troviamo Arca Fondi Sgr, con 13,7 milioni di euro di investimenti netti (24,5 milioni da inizio anno), seguita da Banca Generali con 5,6 milioni (16,2 milioni da inizio anno), Credit Suisse con 2,5 milioni, Neam con 2,4 milioni, Ersel con 2,2 milioni. Negativo invece il bilancio per big come Mediolanum, che ha visto deflussi per 12,6 milioni di euro, Eurizon (-9 milioni) e Amundi (-0,72 milioni), anche se i riscatti sono in rallentamento rispetto ai mesi precedenti.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.