Lyxor si conferma pioniera nel mondo degli ETF

Quotato il primo Exchange Traded Funds al mondo sui green bond governativi dell’Eurozona. François Millet spiega che "permetterà agli investitori di perseguire i loro obiettivi di neutralità carbonica”
08/07/2021 | Daniele Riosa

Quali sono le ultime tendenze del mercato dei green bond e quali sono le prospettive specifiche del segmento sovrano? Ne hanno parlato durante una conferenza stampa digitale di Lyxor, dal titolo “Green bond sovrani: il nuovo motore di crescita per il mercato delle obbligazioni verdi”, Sean Kidney, ceo della climate bonds initiative, François Millet, head of ETF strategy, ESG & Innovation, e Philippe Baché, head of fixed income ETFs, nel giorno in cui Lyxor Asset Management annuncia la quotazione del Lyxor Euro Government Green Bond (DR) UCITS ETF, il primo ETF al mondo che replica i green bond sovrani della zona euro.

Questa quotazione avviene in un contesto contrassegnato da una forte crescita del mercato delle obbligazioni verdi governative e permette agli investitori di considerare un'esposizione pura a questo segmento specifico nelle loro allocazioni obbligazionarie. L’impegno dei governi e dell’Unione Europea per raggiungere l’obiettivo della neutralità carbonica, l’intensificarsi delle azioni in favore del clima, i piani di stimolo volti a favorire un’economia più verde e obiettivi di sviluppo più sostenibili dovrebbero accelerare la crescita di questo mercato.

Inoltre, l’entrata in vigore di nuovi regolamenti dell'UE dovrebbe altresì favorire il suo sviluppo. Il numero di emittenti sovrani di green bond a livello globale è più che raddoppiato nel 2020, raggiungendo 18 Paesi. Alla fine del 2020 le emissioni di obbligazioni sovrane “Green, Sustainability e Social”, hanno raggiunto i 97,7 miliardi di dollari e 22 Paesi emittenti. Il “Green” rimane l'etichetta dominante.

La Climate Bonds Initiative prevede una crescita dell’80% del mercato globale dei green bond nel 2021 rispetto all’anno precedente. Questo mercato ha raggiunto oggi 1,27 trilioni di dollari di emissioni complessive a livello globale. Lyxor è stato pioniere del mercato degli ETF sulle obbligazioni verdi con la quotazione del primo ETF sui green bond al mondo nel 2017. Questo ETF è oggi il più grande al mondo con più di 570 milioni di euro di patrimonio in gestione.

Il Lyxor Euro Government Green Bond (DR) UCITS ETF è stato quotato su Euronext il 6 luglio con un TER dello 0,20% e verrà quotato su Xetra, London Stock Exchange e Borsa Italiana nelle prossime settimane. L'ETF replica l'indice Solactive Euro Government Green Bond, rappresentativo della performance delle obbligazioni verdi con rating Investment Grade ed emesse da Paesi della zona euro. Per poter essere incluse nell'indice, le obbligazioni devono essere approvate dalla Climate Bonds Initiative e soddisfare specifici criteri che riguardano, in particolare: la dimensione (almeno 300 milioni di euro), l'emittente (principalmente governi dell'Eurozona), la scadenza (almeno un anno), il rating (solo le obbligazioni Investment Grade sono ammissibili) e la valuta (euro).  

François Millet spiega che "fino ad oggi, un segmento sovrano forte e diversificato era il tassello mancante nel mercato dei green bond. Abbiamo ora raggiunto una fase in cui ogni investitore può e dovrebbe avere una strategia di green bond all’interno di un portafoglio obbligazionario. Questa quotazione permetterà agli investitori di perseguire i loro obiettivi di neutralità carbonica, grazie ad una maggiore chiarezza sull'uso dei capitali investiti, anche nella loro allocazione principale di obbligazioni sovrane".

Philippe Baché sottolinea che "come pioniere del mercato degli ETF green bond, Lyxor è impegnato in uno sforzo costante volto a favorirne l’evoluzione, come testimonia la quotazione di questo nuovo ETF".

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.