Neuberger Berman lancia il fondo US Large Cap Value

La nuova strategia che amplia la gamma UCITS, è gestita da due portfolio manager di comprovata esperienza, Eli Salzmann e David Levine
16/02/2022 | Redazione Advisor

Neuberger Berman ha quotato in Europa la propria strategia, di lungo data, US Large Cap Value, includendola nella gamma di fondi UCITS. Neuberger Berman US Large Cap Value Fund è gestito da due portfolio manager di comprovata esperienza, Eli Salzmann e David Levine, basati nella sede New York e supportati da 38 analisti senior dedicati alla ricerca.

 

Con i titoli value USA ancora a livelli storicamente bassi rispetto ai titoli growth, il team utilizza un approccio fondamentale, bottom-up e incentrato sulla ricerca per identificare business statunitensi sottovalutati, ma con un potenziale di crescita. Cercando di evitare le trappole del valore, i gestori di portafoglio cercano titoli con valutazioni interessanti in settori che sono stati privati di capitale e a loro volta privati di capacità.

 

“Sebbene alcune delle incognite che hanno segnato lo scorso anno si stiano risolvendo,” ha commentato Eli Salzmann, “è probabile che l’evoluzione del contesto di mercato stimoli la volatilità, creando in tal modo nuove opportunità all’interno del segmento degli investimenti value. Le azioni dovrebbero a nostro avviso restare l’asset class più interessante nel lungo termine, dato il loro potenziale di generare un apprezzamento del capitale”.

 

“Il fondo ha beneficiato del posizionamento in aree più cicliche del mercato e, a dispetto della volatilità, siamo rimasti investitori value disciplinati. Continuiamo a monitorare le valutazioni e le opportunità esistenti nel comparto azionario, visti i recenti cambiamenti nelle prospettive di inflazione della Fed e il conseguente impatto su diversi titoli e settori del nostro portafoglio.”

 

“Siamo convinti che l’inflazione continuerà a crescere ma sarà volatile – in che misura dipenderà in ultima analisi dall’aggressività con cui la Fed gestirà l’incremento dell’inflazione”, ha aggiunto David Levine. “Anche se i titoli growth con duration superiore sono in ripresa da quando i rendimenti dei Treasury hanno toccato i massimi nel marzo 2021, nel momento in cui i rendimenti inizieranno nuovamente ad aumentare, i titoli value potrebbero tornare ad affermarsi a nostro avviso e dovrebbero sovraperformare le controparti growth in una prospettiva di medio termine.”

 

“Dopo essere stati in gran parte ignorati negli ultimi anni,” ha commentato Jose Cosio, head of global intermediary (ex US) di Neuberger Berman, “i settori value sono tornati alla ribalta grazie alla recente accelerazione della crescita economica, preparando il terreno a quella che a nostro avviso sarà una ripresa pluriennale per questo stile di investimento. Ad esempio, i rendimenti da inizio anno delle azioni più costose dell’indice Russell 1000 hanno sottoperformato nettamente i decili azionari meno costosi. Ciononostante, c’è ancora da recuperare parecchio terreno e non mancano opportunità di investimento in questo segmento.”

 

“Siamo lieti”, ha concluso Cosio, “che chi investe in fondi UCITS ora abbia la possibilità di accedere a questa strategia collaudata e disciplinata, affidata a due gestori value di grande esperienza, soprattutto perché attualmente molti clienti non hanno strategie value nei propri portafogli”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.