avatar

26/02/2021

Real estate USA, sarà un 2021 da record

di Redazione AdvisorPrivate

Highlights
  • A fronte di un'offerta ai minimi storici, a gennaio le vendite di case negli Stati Uniti hanno registrato una crescita del 13,5% rispetto a un anno fa
La News

A fronte di un'offerta ai minimi storici, a gennaio 2021 le vendite di case in USA hanno registrato una crescita del 13,5% rispetto a un anno fa, dopo quattro mesi consecutivi di aumenti anno su anno (compresi fra il 19% e il 22%) nonostante i lockdown dovuti alla pandemia. L'incremento degli immobili venduti a gennaio è stato decisamente superiore a quello dello stesso periodo dello scorso anno, in linea con i mesi pre-Covid di dicembre 2019 (+13,5%) e gennaio 2020 (+10,5%).

"Le vendite messe a segno a gennaio hanno contribuito a un inizio d'anno esplosivo nonostante l'attuale scarsità di case in vendita", ha dichiarato Adam Contos, ceo di RE/MAX Holdings, Inc che spiega come "l’incremento anno su anno a gennaio non ha eguagliato quello del secondo semestre del 2020, ma è stato comunque oggettivamente consistente. Un segnale che il 2021 potrebbe essere un anno storico, in senso positivo, per il settore immobiliare. Tassi straordinariamente bassi, l’affacciarsi dei Millennial quale nuova generazione di acquirenti e la prospettiva del protrarsi dello smart working stanno contribuendo a creare un mercato immobiliare senza precedenti. È possibile prevedere che i tassi dei mutui inizieranno presto a rialzarsi gradualmente. Per questo motivo per acquirenti e venditori potrebbe essere il momento ideale per approfittare di queste condizioni favorevoli”.

Sebbene la crescita delle vendite sia lievemente rallentata, altre metriche chiave mostrano gli effetti positivi della ripresa record del mercato immobiliare rilevata nel secondo semestre 2020:
• A gennaio l'offerta è precipitata al livello più basso mai raggiunto nei 13 anni di storia del report RE/MAX. Il calo del 35,7% anno su anno ha stabilito anche un record per il report, segnando il quinto mese consecutivo di riduzione anno su anno superiore al 30%.
• L'andamento di vendita media mensile ha totalizzato 1,7 mesi, raggiungendo il minimo storico stabilito a luglio 2020 e successivamente eguagliato ad agosto e ottobre.
• Il prezzo mediano di vendita ($285.000) ha fissato un primato per il mese di gennaio, segnando un aumento dell'11,8% rispetto a gennaio 2020. Un risultato inferiore solo dell'1,7% rispetto al record stabilito ad agosto 2020 ($290.000), successivamente eguagliato a ottobre e dicembre.
• La media di giorni di permanenza sul mercato è stata pari a 40, un record per gennaio, di ben tre settimane inferiore ai 59 giorni di un anno fa. Nella storia del report, la media minima storica di giorni sul mercato è di 36 giorni, registrata a novembre 2020.

TRANSAZIONI CONCLUSE

Nelle 53 aree metropolitane coinvolte nell’indagine condotta da RE/MAX a gennaio 2021, il numero medio degli immobili venduti è diminuito del 32,1% rispetto a dicembre 2020 e aumentato del 13,5% rispetto a gennaio 2020. Le aree che hanno visto l’incremento maggiore sono: San Francisco, CA con +38,5%, Anchorage, AK con +31,7% e Wilmington/Dover, DE con +30,9%.

PREZZO MEDIANO DI VENDITA

A gennaio 2021, il prezzo mediano di vendita degli immobili nelle 53 aree metropolitane analizzate è stato di $285.000, con un calo dell'1,7% rispetto a dicembre 2020 e un aumento dell'11,8% rispetto a gennaio 2020. Nessuna città ha registrato una diminuzione nel prezzo mediano di vendita. Delle 53 città, 45 hanno visto un aumento anno su anno a doppia cifra percentuale, le più alte a: Boise, ID con +24,3%, Pittsburgh, PA con +21,3% e Indianapolis, IN con +20,5%.

GIORNI SUL MERCATO – MEDIA DELLE 53 CITTÀ ANALIZZATE

A gennaio 2021 la media dei giorni sul mercato degli immobili venduti è stata di 40, pari a 3 giorni in più rispetto alla media di dicembre 2020 e a 19 giorni in meno rispetto alla media di gennaio 2020. I mercati con la media di giorni più bassa sono Omaha, NE con 18, Boise, ID con 19, e Cincinnati, OH e Nashville, TN, ex aequo con 21. I mercati che hanno registrato la media più alta sono stati Des Moines, IA con 99, Miami, FL con 88 e Augusta, ME con 78 giorni sul mercato. I “giorni sul mercato” indicano il numero medio di giorni che intercorre dalla presa dell’incarico alla firma del contratto.

ANDAMENTO DI VENDITA MEDIA MENSILE

Il numero degli immobili in vendita a gennaio 2021 è diminuito del 12,1% rispetto a dicembre 2020 e del 35,7% rispetto a gennaio 2020. Basato sugli immobili venduti a gennaio 2021, l’andamento di vendita media mensile è sceso a 1,7 mesi dai 1,9 di dicembre 2020 ed è diminuito rispetto ai 3,5 di gennaio 2020. Una media di vendita a 6,0 mesi rappresenta un mercato in equilibrio tra acquirenti e venditori. A gennaio 2021, delle 53 aree analizzate, solo una città – Indianapolis, IN con 9,8 – ha registrato una media maggiore di 6 mesi, tipicamente considerata indicativa di un mercato del compratore. I mercati con la più bassa offerta sono stati, alla pari, Albuquerque, NM e Boise, ID con 0,5, seguiti da un altro quartetto alla pari – Phoenix, AZ, Denver, CO, Seattle, WA, e Salt Lake City, UT – con 0,6 mes

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

PENSATI PER TE:

ISCRIVITI

Iscriviti qui alle newsletter, inserendo il tuo indirizzo e-mail: