avatar

27/10/2021

Real Estate USA, i prezzi salgono da 33 mesi consecutivi

di Redazione AdvisorPrivate

Highlights
  • Secondo il report RE/MAX a settembre, si registra nel residenziale una diminuzione del 7% delle vendite rispetto ad agosto, unitamente a una lieve contrazione del prezzo di vendita mediano (-1,1%) che si attesta a 329.000 dollari
La News

Secondo le analisi che emergono dal Report RE/MAX di ottobre, nei primi nove mesi del 2021 i dati relativi alle compravendite immobiliari negli USA si dimostrano in linea con le abituali tendenze stagionali, pur mantenendo un forte slancio a livello globale. In particolare, a settembre, si registra nel residenziale una diminuzione del 7,0% delle vendite rispetto ad agosto, unitamente a una lieve contrazione del prezzo di vendita mediano (-1,1%) che si attesta a 329.000 dollari. Flessioni decisamente inferiori ai tipici cali che caratterizzano solitamente il passaggio tra estate e autunno.

 "Settembre 2021 è stato il secondo settembre più attivo dal punto di vista delle vendite nei 14 anni di storia del nostro Report”, ha dichiarato Nick Bailey, presidente di RE/MAX, LLC. “Va inoltre sottolineato che è secondo solo al settembre del 2020, anno che rappresenta un fenomeno a sé. Inoltre, il prevedibile calo stagionale delle vendite da agosto a settembre è stato della metà rispetto a quanto avviene solitamente, a riprova dell'elevata dinamicità del mercato”. "Sul versante degli acquisti si delinea un'estenuante intensità, con un eccesso della domanda rispetto all’offerta che spinge i prezzi verso l’alto. I costruttori edili stanno cercando di colmare tale divario – specialmente con la costruzione di case plurifamiliari – ma molti sono ostacolati dalla carenza di manodopera e materiali. In ogni caso, il mercato è tuttora attivo, anche se a ritmi meno serrati rispetto a quelli osservati a inizio anno".

Nonostante le vendite atipicamente alte del secondo semestre del 2020 abbiano alterato i confronti anno su anno, le medie di agosto-settembre per il quinquennio 2015-2019 rispecchiano gli andamenti tipici di fine estate-inizio autunno:
• Il calo del 7,0% nelle vendite di case rispetto ad agosto è stato meno della metà se comparato alla flessione media del 15,3% osservata nel periodo 2015-2019. Rispetto allo stesso periodo del 2020, le vendite sono diminuite del 4,2%.
• Il calo mensile dell'1,1% nel prezzo di vendita mediano è stato pari a un terzo del calo medio del 3,4% registrato tra agosto e settembre nel periodo 2015-2019. Rispetto a un anno fa, il prezzo di vendita mediano è salito del 12,5%, e questo settembre è stato il quarto più alto nella storia del report. I prezzi anno su anno delle case aumentano da 33 mesi consecutivi.
• Il calo dell’offerta mese su mese pari al 4,9% è stato più del doppio se comparato alla flessione media del 2,3% registrata nel quinquennio 2015-2019 da agosto a settembre. Rispetto al 2020 si registra una diminuzione dell’offerta del 23,6%.
• A settembre 2021 la media dei giorni sul mercato degli immobili venduti è stata di 25, un giorno in più di agosto, rispecchiando vendite realizzate mediamente in 14 giorni in meno rispetto a settembre 2020. A settembre di quest'anno, l'andamento di vendita media mensile (1,5 mesi) è stato superiore a quello di agosto (1,4), ma inferiore a quello di settembre 2020 (2,0).

TRANSAZIONI CONCLUSE

Nelle 52 aree metropolitane coinvolte nell’indagine condotta da RE/MAX a settembre 2021, il numero medio degli immobili venduti è diminuito del 7,0% rispetto ad agosto 2021 e del 4,2% rispetto a settembre 2020. Le aree che hanno visto l’incremento maggiore sono state: Honolulu, HI con +22,5%, Wilmington/Dover, DE con +9,4% e Orlando, FL con +6,8%. I mercati con la più grande flessione percentuale nelle vendite anno su anno sono stati: New Orleans, LA con -40,2%, Burlington, VT con -19,0%, e Salt Lake City, UT con -14,9%.

PREZZO MEDIANO DI VENDITA

A settembre 2021, il prezzo mediano di vendita degli immobili venduti nelle 52 aree metropolitane analizzate è stato di $329.000, in calo dell'1,1% rispetto ad agosto 2021 e in aumento del 12,5% rispetto a settembre 2020. Nessuna città ha registrato una diminuzione nel prezzo mediano di vendita. Delle 52 città, 31 hanno visto un aumento anno su anno a doppia cifra percentuale, le più alte a: Boise, ID con +28,8%, Salt Lake City, UT con +27,3% e Phoenix, AZ con +24,5%.

GIORNI SUL MERCATO – MEDIA DELLE 52 CITTÀ ANALIZZATE

A settembre 2021, la media dei giorni sul mercato degli immobili venduti è stata di 25, un giorno in più rispetto ad agosto 2021 e 14 giorni in meno rispetto a settembre 2020. I mercati con la media di giorni più bassa sono stati: Nashville, TN con 10, Cincinnati, OH con 12, e Omaha, NE con 14. I mercati che hanno registrato la media più alta di giorni sono stati: Des Moines, IA con 83, seguita da un pareggio a due tra Miami, FL e New York, NY con 60. I “giorni sul mercato” indicano il numero medio di giorni che intercorre dalla presa dell’incarico alla firma del contratto.

ANDAMENTO DI VENDITA MEDIA MENSILE

Il numero degli immobili in vendita a settembre 2021 è diminuito del 4,9% rispetto ad agosto 2021 e del 23,6% rispetto a settembre 2020. Basato sugli immobili venduti a settembre 2021, l’andamento di vendita media mensile è salito a 1,5 mesi rispetto agli 1,4 di agosto 2021 ed è diminuito rispetto ai 2,0 di settembre 2020. Una media di vendita a 6,0 mesi rappresenta un mercato in equilibrio tra acquirenti e venditori. A settembre 2021, delle 52 aree analizzate, nessuna città ha registrato una media maggiore di 6 mesi, tipicamente considerata mercato del compratore. I mercati con la più bassa offerta sono stati: Albuquerque, NM con 0,6, seguito da un pareggio a tre tra Raleigh-Durham, NC, Charlotte, NC, e Seattle, WA con 0,7.

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

PENSATI PER TE:

ISCRIVITI

Iscriviti qui alle newsletter, inserendo il tuo indirizzo e-mail: