avatar

25/11/2021

Real Estate 2022, residenziale e logistica sugli scudi

di Redazione AdvisorPrivate

Highlights
  • Secondo il report di Savills IM, in ogni caso, gli uffici continueranno ad occupare una parte preponderante dei portafogli mentre per il retail potrebbe essere un anno di svolta
La News

Secondo Savills Investment Management (Savills IM), il gestore internazionale di investimenti immobiliari, in Europa “beds and sheds” ovvero residenziale e logistica continuerranno a essere i settori preferiti dagli investitori nel 2022. Peraltro gli uffici continueranno ad occupare una parte preponderante dei portafogli dei principali investitori istituzionali mentre per il retail potrebbe essere un anno di svolta.

Il nuovo sondaggio incluso nel report rileva che nonostante uno scenario ancora difficile, il 73% degli intervistati prevede di aumentare l’esposizione nel real estate nei prossimi 12 mesi. Uno dei motivi principali alla base di questa rinnovata fiducia risiede nel fatto che il 74% degli intervistati ritiene che i suoi investimenti hanno avuto un buon rendimento rispetto un anno normale, e il 72% ritiene che la performance è stata migliore di quella prevista all’inizio della pandemia. I ctriteri ESG sono sempre più preponderanti nelle politiche di investimento e di gestione: l’82% degli intervistati ritiene che i cambiamenti climatici avranno un impatto sulle strategie di investimento.

Con riferimento all’Italia, il report Real Estate Outlook 2022 di Savills IM intitolato “unlocking value in an evolving landscape”, mette in evidenza che la logistica continua a vivere un momento di euforia e l’interesse degli investitori resterà alto. Il settore residenziale, sia specializzato (RSA e Student Housing) che tradizionale sta diventando un asset class di riferimento per gli investitori istituzionali con enormi potenzialità di crescita. Il food retail (supermercati urbani di dimensioni contenute) ha scalato numerose posizioni nelle preferenze degli investitori, avendo dimostrato grande resilienza dei flussi di reddito durante la pandemia. Infine gli uffici moderni ed efficienti nel CBD di Milano e Roma continuano ad attrarre l’interesse dei principali investitori core

Kiran Patel, global cio and deputy global ceo di Savills IM, spiega che "guardando al prossimo anno, riteniamo che 'beds and sheds' continueranno ad essere molto rischiesti. Dati i bassissimi rendimenti dei capannoni logistici e industriali tradizionali, gli investitori guarderanno a segmenti come logistica urbana, ultimo miglio, del freddo e light-industrial. Ci aspettiamo una polarizzazione del mercato degli uffici con una forte interesse degli investitori su immobili prime. Nel residenziale, segmenti scalabili e operativamente leggeri come multi-family, student housing e RSA promettono adeguati rendimenti commisurati al rischio”.

“L’investimento nel debito immobiliare - conclude Patel -  continua a fornire interessanti rendimenti commisurati al rischio e con protezione dai ribassi del mercato. Piazzandosi al livello più basso del capital stack, il debito immobiliare rappresenta un’alternativa interessante per gli investitori di lungo periodo, in uno scenario come quello attuale, caratterizzato da restrizioni dell’offerta a livello globale, inflazione crescente e tasso di obsolescenza in aumento per via degli adattamenti richiesti per combattere i cambiamenti climatici".

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

PENSATI PER TE:

ISCRIVITI

Iscriviti qui alle newsletter, inserendo il tuo indirizzo e-mail: