Strategie hedge, è record di flussi

I flussi verso le strategie hedge non si arrestano e nel terzo trimestre 2013 fanno segnare nuovi record
03/12/2013 | Redazione Advisor

I flussi verso le strategie hedge non si arrestano e nel terzo trimestre 2013 fanno segnare nuovi record: mentre l’industria mondiale degli hedge fund raggiunge i 2.509 miliardi di dollari, grazie a 23,5 miliardi di dollari di raccolta netta dopo i 29,7 miliardi di dollari del primo semestre, principalmente confluiti sui fondi hedge americani, in Europa non si arresta neppure la corsa dei fondi Ucits alternativi (i fondi comuni con passaporto europeo che adottano strategie di gestione di tipo absolute return, tipiche degli hedge fund) che secondo le stime di MondoAlternative, sono riusciti ad attrarre 3,3 miliardi di euro di nuovo denaro nel terzo trimestre del 2013, portando così la raccolta da inizio anno a 16,7 miliardi di euro.

 

Continuano, invece, i deflussi dai fondi di fondi, che anche nel terzo trimestre del 2013 registrano richieste di riscatti per 2,5 miliardi di dollari (12,1 da inizio anno). Il patrimonio totale si attesta a quota 652,2 miliardi di dollari.

 

Diversamente da quanto sta accedendo nel mondo, per la prima volta dal 2007 in Italia l’industria degli hedge, costituita principalmente da fondi di fondi, registra un dato di raccolta positivo. Nel terzo trimestre del 2013, infatti, sono entrati nel settore 27,7 milioni di euro, dato piccolo ma significativo. Gli asset totali ammontano a fine giugno a 4,5 miliardi di euro.

 

Le SGR che gestiscono fondi hedge di diritto italiano sono 29 a fine settembre 2013 per un totale di 53 fondi di fondi, 3 fondi di fondi misti e 18 fondi single manager. Le prime Sgr per patrimoni gestiti sono Pioneer I.M. Sgr (622,4 milioni di euro); Hedge Invest SGR (614,4 milioni di euro); Global Selection SGR (580,7 milioni di euro). Seguono, al quarto e quinto posto, Tages Capital SGR (528,6 milioni di euro) e Kairos Partners SGR (469,6 milioni di euro). 

 

Anche i fondi Ucits alternativi gestiti o in delega di gestione a SGR italiane, secondo i dati raccolti da MondoAlternative, crescono nel terzo trimestre del 2013 e raggiungono quota 4,1 miliardi di euro, in rialzo di 200 milioni rispetto al dato di fine giugno. Anima Star Europa Alto Potenziale (strategia Long/short equity) è il più grande fondo single manager grazie a un patrimonio di 459 milioni di euro, ed è seguito da Anima Star High Potential Europe con 456,9 milioni di euro (Long/short equity) e da Kairos International Sicav Selection con 317.7 milioni di euro (Long/short equity). Anima Flex 50 è invece il fondo di fondi più grande (378,4 milioni di euro), seguito da Kairos International Sicav Multi Strategy Ucits (171,9 milioni di euro) e Tages Capital Sicav Global Alpha Selection (109,3 milioni di euro).

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.