Arriva il DPAM L Bonds Climate Trends Sustainable

Una strategia obbligazionaria incentrata sul clima, un fondo a gestione attiva che offre la possibilità di investire negli emittenti impegnati nella lotta ai cambiamenti climatici
03/12/2019 | Redazione Advisor

DPAM lancia il fondo DPAM L Bonds Climate Trends Sustainable, una strategia obbligazionaria incentrata sul clima. Questo fondo a gestione attiva offre la possibilità di investire negli emittenti impegnati nella lotta ai cambiamenti climatici. Con questo portafoglio obbligazionario aggregate, che comprende sia obbligazioni governative che societarie (per lo più ad alto merito creditizio), DPAM intende concentrarsi sulle numerose opportunità che emergono dalla transizione in atto verso un'economia a basse emissioni di carbonio, al fine di generare valore sostenibile.

 

L’universo di investimento del fondo non si limita ai green bond (ovvero emissioni governative o societarie i cui proventi sono impiegati in progetti a beneficio dell’ambiente), ma include anche realtà - accuratamente selezionate - impegnate nel facilitare la transizione energetica e nella sfida al cambiamento climatico. Le aziende e governi in cui investe il fondo sono attivamente impegnati nella lotta ai rischi climatici e nella ricerca di soluzioni necessarie per spianare efficacemente la strada verso un futuro a basse emissioni di carbonio. Gli emittenti e i progetti rientrano nell'universo tematico proprietario EMERALD (Efficienza energetica, Mobilità ed elettrificazione, Eco-società, economia Rigenerativa, energie Alternative e rinnovabili, “Land” ovvero uso del suolo, agricoltura e acqua, Decarbonizzazione e produzione).

In questo modo, DPAM L Bonds Climate Trends Sustainable combina i vantaggi di un portafoglio attento all’ambiente con la gestione attiva a valore aggiunto che contraddistingue DPAM, per offrire un profilo di rischio ottimale senza rinunciare ai rendimenti.

 

In qualità di firmatario del Climate Action 100+, DPAM si impegna, a promuovere cambiamenti sostenibili, come dimostra il lancio di questa strategia. Questa iniziativa vuole far sì che alcuni dei maggiori responsabili delle emissioni di gas serra al mondo possano ridurre il loro impatto, migliorare la governance e rafforzare le proprie rendicontazioni finanziarie legate al clima. Inoltre, il Climate Action 100+ aderisce alle linee guida definite nell'accordo di Parigi e mira a contenere l'aumento delle temperature medie globali al di sotto dei 2°C.

 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.