Giuliani: “Portare una parte del risparmio direttamente alle PMI”

Il presidente di Azimut lancia la sua ricetta: “L'idea è di contribuire alla crescita delle piccole e medie imprese italiane cercando di cambiare il paradigma che fa dipendere le aziende solo dal sistema bancario”
29/06/2020 | Redazione Advisor

“Le PMI sono l'ossatura della nostra economia e si distinguono per le attività e i numeri che sanno esprimere che non ha eguali, per esempio, nel resto d'Europa. L'idea è di contribuire alla crescita delle piccole e medie imprese italiane cercando di cambiare il paradigma che fa dipendere le aziende solo dal sistema bancario e modificare il rapporto fra capitali e imprese portando una parte del risparmio direttamente in azienda”. Questa è la ricetta che Pietro Giuliani, presidente di Azimut Holding, intervistato da Milano Capitali 2020, propone per intervenire con maggior efficacia nell’economia reale.

Giuliani spiega che Azimut “è partita nel 2014 con solo l'intuizione di creare un ponte fra risparmio privato e imprese, da allora abbiamo compiuto molti passi in avanti facendo di fatto da apripista anche per gli altri. Due anni fa abbiamo creato Azimut Libera Impresa, società di gestione del risparmio”.

“Libera Impresa – rileva il numero uno di Azimut - gestisce 9 fondi e altri se ne aggiungeranno con l'obiettivo di raccogliere 10 miliardi di euro nei prossimi 5 anni. Per primi al mondo, nell'autunno scorso, abbiamo lanciato un fondo di private equity, Demos I, e un fondo di venture capital, Italia500, con soglie di ingresso da 5 mila euro permettendo un accesso democratico a queste nuove asset class con l'obiettivo di dare all'investitore rendimenti superiori in un contesto di tassi a zero e dall'altra di fornire nuove risorse alle aziende. È stata una sfida e una nuova frontiera del risparmio gestito che abbiamo raggiunto lavorando anche di concerto con le autorità per l'evoluzione del quadro normativo”.

Quali sono le opportunità che vede più praticabili per cercare di attrarre capitali? “Aiutare a fare crescere il ricco tessuto imprenditoriale, non solo lombardo, di PMI ritengo sia una delle maggiori opportunità che offre l'Italia e che, se colta nel modo giusto, possa salvare il Paese dal generale declino che sta attraversando l'Occidente”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.