La ripartenza dei PIR

Dopo quattro trimestri consecutivi in rosso, torna positiva la raccolta netta dei piani individuali di risparmio, con oltre 100 milioni di euro di afflussi. Il PIR Monitor di Equita
13/09/2021 | Paola Sacerdote

Dopo quattro trimestri consecutivi negativi, torna positiva la raccolta netta dei PIR, che nel secondo trimestre 2021 hanno registrato afflussi per 105,6 milioni di euro, a fronte di performance dei fondi anch’esse molto positive. E’ quanto rileva Equita nell’ultima edizione del PIR Monitor. Dal report emerge che hanno registrato investimenti netti significativi anche i PIR alternativi (dove la Legge di Bilancio 2021 ha introdotto ulteriori benefici fiscali, come ad esempio il credito d`imposta sulle minusvalenze) che nel secondo trimestre hanno messo a segno flussi in entrata per 349 milioni di euro.

 

Sui PIR tradizionali (3.0) Equita stima una raccolta netta per tutto il 2021 di circa 500 milioni di euro, e per quanto riguarda gli asset under management attesi per fine anno ha alzato le stime a 20,4 miliardi di euro (da 18,6 miliardi precedenti), mentre per i PIR alternativi - in fase di lancio – si attende un aumento delle masse gestite di circa 2/3 miliardi di euro all’anno (per raggiungere 10-15 miliardi di AUM in 5 anni).

 

Come spiega Luigi de Bellis, co-head of research team dell’investment bank italiana, Equita mantiene un “outlook positivo sulla raccolta per i prossimi mesi in vista di un auspicato graduale allentamento delle incertezze che pesano sulla propensione dei clienti a nuovi investimenti causate dalla fase pandemica, in un contesto di eccesso di liquidità non utilizzata sui conti correnti e un migliorato contesto per il mercato italiano - soprattutto per le PMI - grazie ai fondi in arrivo dal PNRR e al governo Draghi. Per questa ragione” - conclude de Bellis – “riteniamo che sia il momento di privilegiare l`Italia nell`asset allocation, e i piani individuali di risparmio rappresentano degli strumenti di investimento incentivati nell`economia italiana”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.