avatar

03/12/2014

Unit linked: raccolta oltre i 2 miliardi nei primi 10 mesi

di Redazione Advisor

Highlights
  • La nuova produzione di polizze vita da inizio anno raggiunge i 77 miliardi di euro
La News
La produzione di polizze vita individuali raccolta in Italia, compresi i premi unici aggiuntivi, raggiunge i 77 miliardi di euro a fine ottobre, in crescita del 49% rispetto ai primi 10 mesi del 2013. Nel solo mese di ottobre, stando ai dati Ania, i nuovi premi emessi sono stati pari a 8,3 miliardi di euro (+51,7%). Considerando anche i nuovi premi del campione delle imprese Ue, pari a 1,5 miliardi, in aumento del 18,1% rispetto a ottobre 2013, i nuovi affari vita complessivi nel mese sono stati pari a 9,8 miliardi (+45,3% rispetto allo stesso mese del 2013), mentre da inizio anno hanno raggiunto 90,6 miliardi, il 45,7% in più rispetto all’anno precedente.
 
 
Relativamente alle imprese italiane ed extra Ue, nel mese di ottobre i premi di ramo I afferenti a nuove polizze individuali hanno registrato una crescita del 31,1% rispetto allo stesso mese del 2013, a fronte di un ammontare pari a 5,8 miliardi (circa il 70% dell’intera nuova produzione emessa). In forte accelerazione, per il quinto mese consecutivo, è risultata la raccolta di nuovi premi su polizze di ramo V, pari a 282 milioni (il 3% dell’intera nuova raccolta), più che raddoppiata rispetto a ottobre 2013. 
 
 
La restante quota (27%) della nuova produzione vita ha riguardato premi di ramo III, quasi esclusivamente di tipo unit - linked, che, in linea con i mesi precedenti, hanno registrato una raccolta in forte aumento (duplicata rispetto allo stesso mese dell’anno precedente) per un ammontare pari a 2,3 miliardi. I contributi relativi a nuove adesioni previdenziali individuali, pari a 111 milioni, sono risultati in aumento del 10,1% rispetto a ottobre 2013.
 

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

Le ultime da Advisor Professional

Prese di profitto sull’azionario: conviene ancora investire in Europa? 

"Siamo fiduciosi riguardo al fatto che le prospettive positive legate al ciclo economico e ai profitti persisteranno, pur riconoscendo che il rimba...

Continua a leggere...

Iscriviti qui alle newsletter, inserendo il tuo indirizzo e-mail: