Fondi, ecco i best performer del mese di maggio

Secondo il report di Refinitiv, nel quinto mese dell'anno gli investitori si sono diretti sui fondi obbligazionari e nello specifico a livello di raccolta sono state premiate...
29/06/2020 | Marcella Persola

Sono Jp Morgan AM, BlackRock e Morgan Stanley le società di gestione best performer nel mese di maggio sul fronte della raccolta. A evidenziarlo il consueto report di Refinitiv, ex Lipper, che evidenzia come gli investitori hanno ricominciata ad affacciarsi sui mercati dopo la debacle del mese di marzo.

Entrando nel dettaglio Jp Morgan Am ha generato afflussi per 16,8 miliardi, segue BlackRock con 13,7 miliardi e Morgan Stanley IM con 4,2 miliardi. E Se si considerano le singole asset class, BlackRock è il best seller nell’ambito dei fondi obbligazionario seguito da PIMCO e Amundi. Nell’ambito azionario è invece Morgan Stanley IM al vertice della raccolta seguito da Eurizon Capital e KBC.

Nell’ambito del mix asset è invece Eurizon Capital al vertice seguita da Flossbach von Storch e DWS Group. Mentre GLG Partners sono i migliori in termini di flussi per il mondo degli alternativi, seguiti da Candriam e Jupiter.

 

Per Detlef Glow, responsabile Lipper della ricerca EMEA presso Refinitiv, ha commentato: "Gli investitori europei hanno riacquistato ulteriori quote di fondi comuni di investimento e ETF a maggio, dopo i massicci deflussi da questi prodotti nel mese di marzo. Gli investitori sono tornati sui mercati dopo essersi in qualche modo stabilizzati dopo i massicci pacchetti di stimolo da parte delle banche centrali e dei governi a livello globale a seguito dello scoppio di COVID-19, che ha causato diffusi blocchi a livello mondiale e alimentato i timori di una recessione globale”.

 

Di conseguenza, i fondi comuni di investimento a lungo termine hanno registrato un afflusso netto complessivo positivo per il mese pari a 40,9 miliardi. I fondi obbligazionari (+29,6 miliardi di euro) sono stati quelli più scelti dall’investitore, seguiti dai fondi azionari (+7,9 miliardi di euro), dai fondi misti (+5,7 miliardi di euro), dai fondi di materie prime (+2,4 miliardi di euro), dagli "altri" fondi (+0,7 miliardi di euro) e dai fondi immobiliari (+0,6 miliardi di euro). Per contro, i fondi OICVM alternativi (-6,0 miliardi di euro) sono stati ancora una volta l'unica tipologia di attività con deflussi netti dai fondi comuni di investimento a lungo termine.

 

Gli ETF hanno contribuito a questi flussi con un afflusso di 5,3 miliardi di euro.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.