Data intelligence: Datrix e OCS siglano una partnership

Intelligenza artificiale e alternative data saranno utilizzati per arricchire ed ottimizzare i processi
21/06/2021 | Lorenza Roma

Al via una partnership strategica tra Datrix, gruppo tech che sviluppa soluzioni di Augmented Analytics e Modelli di Machine Learning, e OCS, partner di riferimento per banche e istituzioni finanziarie nel segmento del consumer lending, per la realizzazione di nuove soluzioni di data intelligence per il settore finanziario, in cui intelligenza artificiale e alternative data saranno utilizzati per arricchire ed ottimizzare i processi.

 

La collaborazione prende il via in un momento che vede OCS fortemente impegnata nel dare esecuzione a un ambizioso piano industriale volto a rendere la società un riferimento a livello europeo nel segmento del consumer finance, attraverso la crescita dell’offerta, l’ampliamento del presidio sulla catena del valore del mercato di riferimento e la presenza in nuovi Paesi.

 

Affiancare quindi alle informazioni tradizionali anche le informazioni alternative, dati raccolti da fonti digitali non tradizionali, quali, ad esempio, motori di ricerca, social network, blog, forum, piattaforme di ecommerce, mappe, che hanno la caratteristica di essere costantemente aggiornate, rappresenta un solido punto di partenza per analisi più puntuali e veritiere. Estratte e analizzate nel pieno rispetto della GDPR, le informazioni alternative vengono infatti trasformate in indicatori di valore con finalità descrittive, diagnostiche, predittive e di supporto ai processi decisionali. Grazie alla capacità di estrazione e di decodifica di Datrix,i dati saranno standardizzati e integrati in un data lake da cui i clienti di OCS potranno attingere, incrementando così il numero di variabili e di insight a disposizione delle istituzioni finanziarie. Le capacità tecnologiche di OCS e Datrix, quindi, si integrano al servizio dell’ottimizzazione dei processi attraverso la combinazione di raccolta e analisi di dati tradizionali e alternativi digitali, già affermatisi quali strumenti cruciali di competitività e efficienza a livello internazionale.

 

La partnership fa leva sul networking e sulla capacità di distribuzione tecnologica di OCS e sul know-how che Datrix ha sviluppato nell’analisi grazie a tecniche di Intelligenza Artificiale e Machine Learning. La sinergia tra le due realtà si riflette anche nell'ingresso di OCS nell’azionariato di Datrix, dove oltre ai fondatori figurano, tra gli altri, anche United Ventures e il family office AlFin di Nerio Alessandri. OCS ha infatti partecipato al recente aumento di capitale di Datrix.

 

Mauro Arte, co-fondatore e Coo di Datrix ha dichiarato: "La capacità di integrare e analizzare dati è ormai driver di crescita di tutti i settori, tanto più di quello bancario. Non ci può essere, però, la ormai leggendaria digital transformation senza una preventiva data-transformation. Siamo orgogliosi di lavorare con OCS per trasformare con l'aiuto dell'AI in maniera data driven i processi analitici e operativi delle realtà bancarie, assicurative, di credito al consumo". Gianni Camisa, Ceo di OCS, ha aggiunto: "In Datrix abbiamo trovato un partner valido, che ci permetterà di ampliare la nostra offerta e, attraverso gli alternative data, porterà i nostri clienti a guardare oltre, per avere una visione più completa dei propri utenti e del mercato di riferimento".

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.