Cirdan Capital punta sulla digital economy

Con il lancio su Borsa Italiana di un nuovo certificato su paniere di azioni tech
09/12/2020 | Redazione Advisor

Cirdan Capital ha lanciato su Borsa Italiana un nuovo certificato Maxicoupon Phoenix Autocall che consente di investire su un paniere Worst of di quattro società che sono risultate vincenti durante la pandemia: Alibaba, Facebook, Netflix ed Intel Corp.

Il nuovo strumento dela boutique finanziaria indipendente fondata nel 2014 e specializzata nell'emissione di prodotti d’investimento strutturati è la possibilità di ricevere un premio del 15% alla prima data di pagamento se la performance del sottostante di riferimento è uguale o superiore alla barriera sul premio alla prima data di Valutazione (posta al 35%). Inoltre se il livello di tutte le azioni sottostanti risulta uguale o superiore alla successiva barriera sul premio (posta al 70%) si riceverà cedole trimestrali dell'1%.

 

Il certificato offre una protezione condizionata a scadenza se alla data di valutazione finale il livello finale di tutte le azioni sottostanti è superiore o uguale alla barriera sul capitale fissata al 70%.

Ha in sè un effetto memoria dei premi trimestrali condizionali non distribuiti precedentemente e infine un’esposizione di medio termine (4 anni).

 

Antonio De Negri, founder e CEO della boutique ha commentato: “Noi di Cirdan Capital abbiamo un’anima fortemente improntata all’innovazione, che consideriamo il volano della società attuale e quindi, allo stesso tempo, elemento fondamentale del nostro lavoro. Questa nuova struttura di certificato Phoenix, che interessa sempre di più quegli investitori interessati a ottimizzare l’esposizione azionaria del portafoglio, conferma ancora una volta la nostra capacità di saper offrire soluzioni innovative e di saper customizzare tale capacità a seconda delle specifiche e puntuali esigenze dei clienti, in maniera veloce e trasparente”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.