Fondi comuni, ritorna l'interesse sui monetari

Questo quanto emerge dall'ultimo report del Lipper team di Refinitiv, relativo al mese di luglio. Lo studio evidenzia anche come questo sia il quinto mese consecutivo di afflussi positivi nei fondi comuni a lungo termine.
27/08/2019 | Marcella Persola

La tendenza positiva dei flussi di fondi in Europa ha subito un'accelerata nel mese di luglio. Così evidenzia il report mensile realizzato dal Lipper team di Refinitiv. Luglio è stato il quinto mese nel quale i fondi comuni di investimento a lungo termine hanno registrato afflussi netti.

Tenendo conto dell'attuale contesto dei tassi di interesse, il report evidenzia come sia sorprendente che i fondi obbligazionari (€ 37,7 miliardi) siano stati ancora una volta il tipo di attività più venduto nel segmento dei fondi comuni di investimento a lungo termine, seguiti dai fondi azionari (€ 9,4 miliardi) e fondi di materie prime (€ 0,9 miliardi).

 

Tutti gli altri tipi di attività hanno subito deflussi: fondi di OICVM alternativi (-3,5 miliardi di euro), fondi di investimento misto (-1,3 miliardi di euro), fondi immobiliari (-0,04 miliardi di euro) e fondi "altri" (-0,04 miliardi di euro).

Gli ETF hanno contribuito a questi flussi con afflussi di € 16,1 miliardi.

Sul fronte dei prodotti, l'attuale contesto di mercato ha portato gli investitori europei ad acquistare prodotti del mercato monetario. Di conseguenza, i fondi del mercato monetario sono stati tra i più venduti nel complesso, con una raccolta netta di € 38,3 miliardi a luglio.

Gli ETF che investono in strumenti del mercato monetario hanno contribuito a deflussi netti per un totale di 0,7 miliardi di euro in contrasto con i loro pari gestiti attivi.

 

Per quanto riguarda i comparti il report evidenzia che nel segmento dei fondi comuni di investimento a lungo termine, l'azionario globale (+ € 14,5 miliardi) è stato il settore più venduto, seguito da obbligazionario globale USA (+ € 5,8 miliardi). I mercati emergenti obbligazionari globali in valute forti (+5,5 miliardi di euro) sono stati il ​​terzo settore a lungo termine più venduto, seguiti da corporate europeo (+ 3,2 miliardi di euro) e bond globali europei (+ 2,2 miliardi di euro).

Tra i dieci fondi a lungo termine più venduti, in tendenza generale con i flussi di fondi, i fondi obbligazionari hanno dominato la classifica dei tipi di attivi rispetto ai dieci fondi più venduti (+ € 7,5 miliardi), seguiti dai fondi azionari (+ € 7,3 miliardi) e fondi misti (+ € 2,2 miliardi).

 

 

 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.