Da OFI AM un fondo sui metalli industriali

OFI Financial Investment – Energy Strategic Metals offre agli investitori un’esposizione all’inflazione prevista per i prezzi dei metalli in un contesto di domanda in accelerazione
08/06/2022 | Lorenza Roma

OFI AM lancia OFI Financial Investment – Energy Strategic Metals, una strategia capace di proporre una alternativa di diversificazione, che offre agli investitori un’esposizione all’inflazione prevista per i prezzi dei metalli in un contesto di domanda in accelerazione, spinta, a sua volta, dalla necessità di trasformare i modelli di investimento verso attività sostenibili.

 

Il fondo SICAV certificato AMF di diritto francese, offre esposizione ai metalli non investendo direttamente in asset reali, ma replicando sinteticamente un indice sviluppato dai gestori degli investimenti e quotato indipendentemente da Solactive. L’indice riflette i prezzi dei principali metalli utilizzati per scopi industriali: rame, argento, nichel, palladio, platino, oro, alluminio, zinco e piombo. Si prevede che la domanda di metalli industriali aumenterà notevolmente nei prossimi anni, con il crescere delle esigenze legate alla transizione energetica.

 

I metalli industriali sono utilizzati nelle tecnologie a bassa emissione di carbonio, come la produzione di turbine eoliche, pannelli solari, batterie elettriche e relative infrastrutture nei settori dell’energia, dei trasporti, dell’edilizia, dei macchinari e delle attrezzature sanitarie, che probabilmente subirà una rivoluzione nei prossimi 10 anni.

 

Le attuali riserve di metalli industriali avranno difficoltà a tenere il passo con la domanda. I prezzi saliranno inevitabilmente, in particolare per incentivare l’apertura e lo sfruttamento delle miniere necessarie all’approvvigionamento dei metalli. Il mercato dei metalli offre quindi un raro potenziale di rialzo.

 

OFI Financial Investment – Energy Strategic Metals è un fondo UCITS V ed è disponibile sia per investitori istituzionali che retail non solo in Francia ma anche in altri paesi in Europa, in particolare in Germania, Austria, Spagna, Italia e Portogallo. Fornisce un NAV giornaliero e il suo orizzonte di investimento minimo raccomandato è di cinque anni.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.