avatar

09/09/2020

I fondi di private equity sbarcano in Serie A

di Redazione AdvisorPrivate

Highlights
  • Le due cordate in lizza per entrare nella società che verrà creata per la gestione dei diritti tv e commerciali sono quelle costituite da CWC-Advent-Fsi e da Bain Capital
La News

Svolta storica per il calcio italiano. Come si legge su gazzetta.it, i 20 club, riuniti in assemblea a Milano, hanno dato il loro via libera alla creazione della media company, con conseguente ingresso dei fondi di private equity nella nuova società che verrà creata per la gestione dei diritti tv e commerciali. I club hanno votato a favore all'unanimità.

Le due cordate sono quelle composte da CWC-Advent-Fsi e da Bain Capital che si è invece associata a NB Reineissance Partners. Entrambe le proposte prevedono l'ingresso nel 10% del capitale della futura media company. Bocciate le proposte di tipo misto avanzate da Fortress e quelle di finanziamento di GSO-Blackstone, General Atlantic, Apollo e Sixth State del gruppo TPG.

Ora i club si rivedranno in assemblea il 30 settembre, per decidere con quelle delle due cordate di fondi creare la media company: dal punto di vista economico la cordata Cvc, Advent e Fsi ha messo sul piatto 1,625 miliardi per il 10%, mentre il duo Bain-Nb Renaissance offre 1,35 miliardi sempre per il 10%.

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

PENSATI PER TE:

ISCRIVITI

Iscriviti qui alle newsletter, inserendo il tuo indirizzo e-mail: