Le reti italiane hanno una marcia in più. Ecco perché

A scriverlo è UBS in un report in cui ha rivisto al rialzo la stima degli utili di Azimut e Banca Mediolanum
29/03/2019 | Massimo Morici

Azimut, Mediolanum e Anima hanno una marcia in più rispetto ai competitor europei. A scriverlo è UBS in un report, anticipato sul sito di MF, che analizza il settore dei servizi finanziari sottolienando che nonostante il rimbalzo dei mercati da inizio anno i flussi di raccolta in Europa sono rimasti deboli per molte delle società coperte dall'investment bank. Dalla fotografia emerge come gli investitori stiano tornando lentamente sui mercati e resta comunque un'avversione al rischio nelle scelte di asset allocation.

 "Visto che ci aspettiamo un aumento della volatilità nei prossimi mesi non ci aspettiamo un forte rimbalzo dei flussi retail" scrivono gli analisti della banca elvetica. Per gli asset manager e asset gatherer italiani UBS si aspetta per Anima una raccolta netta nel primo trimestre di 90 milioni di euro, per Azimut una raccolta netta di 700 milioni di euro e per Banca Mediolanum una raccolta netta di 800 milioni di euro. Sul fronte degli utili, UBS ha tagliato le stime degli utili per azione del 2-3% nel periodo 2019 - 2020 per Anima per motivi fiscali (l'asset manager milanese ridimensiona la parte irlandese a favore di quella italiana) con un target price che passa da 5,5 a 5,3 euro (buy).

Per Banca Mediolanum la stima degli utili per azione sale del 2- 3% per il 2020 - 2021 grazie a una crescita del 3% delle stime degli asset in gestione. Il target price per il titolo del gruppo di Basiglio è di 7,3 euro (buy). La nuova struttura commissionale, infine, ha fatto rivedere al rialzo gli utili per azione di Azimut del 85% nel 2019, del 34% nel 2020 e del 35% nel 2021, con un target price che passa da 11,2 a 14,5 euro (neutral).

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.